Da oltre 100 anni una cucina di eccelenza

Nel suo grembiule immacolato, sempre ordinatissima, simbolo stesso della semplicità e della genuinità che amava nel cibo come nelle persone, Dionea accoglieva nella sua casa i clienti come fossero cari amici e ne ricordava nomi, storie e preferenze. Le sue mani e quelle delle sue collaboratrici lavoravano tutto il giorno per preparare le paste fatte a mano e scodellare il mitico stoccafisso.

La cucina, per sua espressa volontà, è rigorosamente a vista: dalla sala i clienti colgono profumi, colori ed il bagliore delle pentole lucidate a specchio posate sui fornelli. Dionea era molto orgogliosa del suo lavoro e della sua notorietà che aveva spinto il suo nome oltre i confini.

Castelfidardo stessa ha voluto dare riconoscimento a questo locale, monumento tra i monumenti della città, con una Civica Benemerenza. “Ho mangiato come a casa” ecco il complimento più gradito che poteva ricevere, in nome di quella tradizione familiare che da sempre è sinonimo di ottimi piatti e abbondanti quantità.

Tra le prime licenze concesse dal Comune negli Anni Venti, la trattoria nasce come mensa degli operai delle fabbriche di fisarmoniche e nel corso degli anni si evolve fino a diventare oggi punto di riferimento della ristorazione di qualità. Anche se il sorriso di Dionea da poco tempo non saluta più i clienti al loro ingresso, la sua anima e la sua impronta sono ovunque. Le tocchi con mano nel caldo ambiente familiare che ti accoglie, nel gusto autentico della cucina tipica interpretata senza mediazioni e nell’attenzione esasperata per la qualità degli ingredienti che suo figlio Lello, per lunghi anni al suo fianco, sceglie personalmente.

A Tavola 2
A Tavola Con Signora
A Tavola
Compleanno 65 Bis
Compleanno 65
Dionea Con Bimbo
Dionea Con Famiglia
Dionea Cucina
Dionea In Trattoria
Dionea Ride Dalla Cucina BN
Dionea Ride Dalla Cucina
Dionea
Foto Gruppo Cresima Simona
Foto Gruppo In Cucina
Foto Gruppo Vincisgrassi
Foto Gruppo